Filtri Stampanti Laser
Hai una stampante laser, un fax o una fotocopiatrice?
Conosci la pericolosità delle emissioni di polveri sottili che i tuoi apparecchi emettono?

Il 70% dei lavoratori dipendenti italiani è potenzialmente colpito


I dipendenti che lavorano negli uffici italiani respirano giornalmente grandi quantità di polveri sottili emesse dalle stampanti laser,dai fax e dalle fotocopiatrici, mettendo così, a lungo andare, in pericolo la loro salute. I più recenti risultati delle ricerche non escludono più un rischio per la salute dovuto alle emissioni di polveri sottili di queste macchine. Il numero delle stampanti laser usate sul posto di lavoro è tuttavia in costante aumento. Nel frattempo, più del 70 % dei dipendenti italiani utilizza una stampante laser. L'82% siede a tre metri o meno dall'apparecchio3. Quello che molti non sanno è che durante ogni processo di stampa, tali apparecchi liberano particelle di polvere invisibili a occhio nudo che possono raggiungere i polmoni ed entrare persino nella circolazione sanguigna. Alcuni modelli emettono una tale quantità di sostanze nocive da rendere l'inquinamento da polveri sottili in ufficio paragonabile a quello di una strada a traffico intenso.

Studio sui toner riassume stato della ricerca

Il cosiddetto studio sui toner dell' Istituto federale per la valutazione dei rischi (BfR) riassume lo stato attuale della ricerca. In base alle conoscenze scientifiche attuali, non è più possibile escludere danni alla salute dovuti alle emissioni di polveri sottili delle stampanti laser. Si devono tuttavia effettuare altre ricerche per chiarire definitivamente i legami. Il BfR ritiene quindi urgente definire la composizione fisica e chimica delle particelle delle polveri sottili attraverso ulteriori studi. Per poter ultimare la valutazione dei rischi, il BfR consiglia di verificare in una seconda fase la reazione delle persone alle emissioni delle stampanti laser.;chiunque faccia uso di toner, cartucce, fotocopiatrici.

Come riferisce l'Istituto federale per la sicurezza e la salute sul lavoro (BAuA), in un sondaggio europeo tra esperti le nanoparticelle e i particolati ultrasottili sono già stati riconosciuti come un importante tema d'attualità per la sicurezza sul lavoro. Tuttavia, sembra che l'esposizione effettiva di persone e ambiente e le caratteristiche e rischi tossicologici ed eco- tossicologici, attualmente non possano ancora essere valutati. Sarebbe tuttavia stata riconosciuta la necessità di effettuare studi in merito e di colmare le lacune conoscitive.

Rischio per la salute polveri sottili

Le ripercussioni sulla salute dovute alle emissioni di polveri sottili dipendono dalla grandezza dei particelle. Quelle più grosse, derivanti dalle auto, si depositano più difficilmente nell'organismo rispetto a quelle molto piccole emesse da stampanti laser, fax e fotocopiatrici. Più piccole sono le particelle, più frequentemente si riscontrano danni alla salute che si estendono all'intero organismo. Le particelle ultrasottili fanno parte di polveri sottili estremamente cancerogene e sono quindi particolarmente dannose. Secondo gli studi, le particelle a partire da una grandezza media inferiore a 10 micrometri possono peggiorare la funzione polmonare, quelle di grandezza inferiore a 2,5 micrometri possono provocare effetti patologici sistemici come tumori o patologie cardiocircolatorie.

Guarda i Servizi Televisivi












Difenditi dalla tua Stampante

 

Ecco come funziona il filtro

Il filtro per polveri sottili è composto da tessuto non tessuto ecologico, completamente riciclabile. Grazie alla sua struttura a tre strati e alle microfibre caricate elettrostaticamente nello strato centrale, vengono intrappolate stabilmente persino le particelle più sottili, quelle in grado di raggiungere i polmoni – indipendentemente dalla specifica composizione chimica delle polveri sottili emesse.
1° strato: prefiltro per particelle più grosse
2° strato: strato centrale con microfibre caricate elettrostaticamente
3° strato: strato ultra-microporoso per le particelle più sottili.

Semplice installazione, effetto immediato!

Preparazione dell’installazione

Per preparare l’installazione, pulire la zona attorno alla griglia di aerazione usando un detergente che non danneggi la superficie e non lascia residui o provochi effetti antistatici. Le superfici devono essere asciutte e prive di polvere, olio, ossidi o agenti distaccanti.

Applicazione del filtro

Dopo la pulizia si dovrebbe iniziare immediatamente l’applicazione.Togliere quindi la pellicola protettiva del nastro adesivo del filtro. Fissare il filtro sulla griglia di aerazione in modo che questa venga coperta completamente. Premere il filtro con forza per far sì che le strisce di velcro aderiscano perfettamente ai bordi della griglia.

Togliere di nuovo il filtro e con le dita esercitare pressione sulle strisce di velcro incollate ai bordi della griglia. Riapplicare il filtro sulle strisce di velcro e premerlo. Per un’azione adesiva ottimale, da questo momento il filtro non deve essere rimosso per 24 ore.

Durata del filtro

Il filtro offre protezione per circa 70.000 stampe o dodici mesi.
Se desideri, possiamo ricordarti per e-mail quando il filtro deve essere sostituito.

Sostituzione del filtro

Quando il filtro viene sostituito, le strisce di velcro rimangono sul corpo della macchina. Ricordati quindi di togliere le strisce di velcro dal nuovo filtro prima di applicarlo. Fissa il nuovo Filtro sulle strisce di velcro già presenti sulla stampante laser e premi brevemente con forza per alcuni istanti.

 

Filtri Tesa
Nessun articolo trovato per i parametri selezionati.