MEPA

La Queen Mec è autorizzata all'offerta di prodotti e materiali, secondo la regolamentazione del Mercato elettronico della Pubblica Amministrazione.

Il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MEPA) è uno strumento di commercio elettronico italiano, di tipo Business to Government(B2G), selettivo, buy-side, gestito da Consip per conto del Ministero dell'Economia e delle Finanze. È uno strumento dinamico (cioè con la possibilità per ifornitori di abilitarsi, cambiare articoli, servizi e prezzi in qualsiasi momento) nel quale i prodotti ed i servizi sono presentati in cataloghi strutturati e descritti nel rispetto di formati standard. Gli acquirenti sono Amministrazioni registrate che possono effettuare, a seguito di una ricerca ed un confronto tra i prodotti, acquisti tramite ordini direttamente dal catalogo e richieste di preventivi (RdO).

 

Programma di Razionalizzazione della Spesa Pubblica

Il MEPA si inserisce nel più ampio Programma di Razionalizzazione della Spesa Pubblica, avviato nel 2000 dal Ministero Economia e Finanze (MEF) a seguito dell’introduzione di un nuovo modello per l’ottimizzazione degli approvvigionamenti pubblici. Il Programma ha l’obiettivo di garantire alle PA acquisti di beni e servizi di qualità, semplificando e standardizzando le procedure, riducendo i costi unitari e garantendo la massima trasparenza e la concorrenzialità delle iniziative. L’obiettivo di fondo è quello di coinvolgere le pubbliche amministrazioni in una gestione attiva dei processi e degli strumenti necessari ad ottimizzare le fasi amministrative dell’iter di approvvigionamento. Tra le iniziative del Programma, il Sistema delle Convenzioni riveste un’importanza primaria. Tale sistema prevede la stipula di contratti quadro sulla base dei quali le imprese fornitrici si impegnano ad accettare, alle condizioni ed ai prezzi stabiliti nelle convenzioni, ordinativi di fornitura dalle Amministrazioni sino alla concorrenza di un determinato quantitativo o importo complessivo. Rispetto alle Convenzioni, il Mercato Elettronico della PA si presenta come un canale complementare, particolarmente idoneo per l’acquisto di beni e servizi che è più efficiente trattare a livello decentralizzato a causa di loro caratteristiche peculiari (ad esempio, beni non standardizzabili) o del tipo di fabbisogno che sono destinati a soddisfare (ad esempio, acquisti frazionati, frequenti, per volumi ridotti, con opzioni di servizio specifiche).

Funzionalità del MEPA

Oltre ad un motore di ricerca di prodotti e servizi, il Mercato Elettronico offre alle amministrazioni registrate la possibilità di concludere contratti attraverso due diverse procedure di acquisto:l’ordine d'acquisto: (OdA) l’amministrazione può acquistare beni e servizi direttamente dai cataloghi dei fornitori abilitati al Mercato Elettronico. La pubblicazione del catalogo dei prodotti da parte del fornitore costituisce infatti una vera e propria offerta al pubblico riservata alle amministrazioni registrate al Mercato Elettronico;La richiesta d’offerta (RdO): consente all’amministrazione di richiedere ai fornitori abilitati diverse e ulteriori offerte aventi ad oggetto tutti i prodotti ed i servizi abilitabili sul Mercato Elettronico, permette quindi di soddisfare specifiche esigenze. Più semplicemente, tale procedura può essere utilizzata per richiedere più preventivi sullo stesso prodotto/servizio a diversi fornitori, mettendoli in concorrenza tra loro e tentando di ottenere prezzi più vantaggiosi rispetto a quelli presenti a catalogo.

Richiedi il catalogo Mepa